Questo sito utilizza Cookies
Continuando la navigazione o chiudendo il banner, accetti l’uso dei cookies

logo tenderly
header image waves

Quali sono le barriere alla tua felicità? #DirittoAllaFelicità

Tutti vogliamo essere felici. Un desiderio tanto semplice quanto difficile da esaudire. Ma quali sono gli ostacoli che rendono così ardua la strada alla felicità? In questo articolo elencheremo alcuni fattori su cui ognuno può lavorare.


Le 5 persone con cui passi più tempo


Anche se a volte non hai altra scelta che lasciar gravitare intorno a te persone con una visione “negativa” del mondo, è meglio favorire relazioni appaganti con persone “positive”. Infatti, secondo Jim Rohn, famoso coach di sviluppo personale, noi siamo la media delle cinque persone che vediamo più spesso. Quindi, prima di condividere il tuo tempo con qualcuno, chiediti se vorresti assomigliare a lui.

L’educazione


L’educazione che riceviamo durante l’infanzia può, in certi casi, diventare lo strumento più potente per il raggiungimento della felicità sul lungo termine. L’apprendimento dello sforzo, del merito e della responsabilità, concetti complicati da veicolare agli adolescenti di oggi, danno tutti i loro frutti solo in età adulta, contribuendo alla stabilità sociale, economica e all’affermazione di un carattere più resistente agli alti e bassi della vita.

Procrastinare


Il proverbio dice: “Perché rimandare a domani quello che si può fare oggi?”. Che sia per pigrizia, disinteresse o paura dell’insuccesso, rimandare è semplicemente un rifugio illusorio per chi ha paura di fare delle scelte. Se questo atteggiamento si reitera nel tempo tende a generare stress e ansia, al contrario una bella check list piena di spunte verdi su tutte le task portate a compimento provoca una rasserenante sensazione di pace e completezza.

Gelosia e invidia


La gelosia e l’invidia sono tra i sentimenti più negativi che esistono. Invece di pensare che tutto quello che hanno gli altri è sempre meglio, inizia a festeggiare con loro. Prenditi anche il tempo necessario per identificare le persone o le situazioni che ti causano insoddisfazione e concentrati invece sui confronti che ti sono utili, quelli che ti ispirano, come le qualità umane che apprezzi in certe persone o attività che ti permettono di migliorare il tuo benessere. Per il resto arriverà il tuo turno!

I soldi


I soldi non fanno la felicità? Secondo la scienza non è del tutto vero, a patto che questi vengano utilizzati per acquistare ciò che di più prezioso abbiamo: il tempo. Pare infatti che spendere per esperienze piuttosto che in oggetti ci aiuti a essere più felici. Ci ricordiamo più volentieri della nostra ultima gita fuori porta che dalla nostra ultima spesa.

E ogni giorno, fai una scelta


Facciamo spesso della felicità lo scopo della nostra vita quando dovrebbe essere l’obbiettivo della nostra giornata. Facendo una metafora, non ha l’aspetto di un traguardo da raggiungere quanto piuttosto di una gara di fondo che richiede un allenamento giornaliero: le persone felici non scappano da situazioni delicate ma le superano con un atteggiamento positivo. Ed è questa loro forza di carattere che gli permette, anche durante i momenti difficili, di porre la felicità al sicuro.

Autore

Prof.ssa Saretta

Tenderly Academy

06 dicembre 2021